top of page

Non è magia, è psicoarmocromia!

Aggiornamento: 10 mag

Possono bastare le sole quattro stagioni per definire l’universo cromatico di ogni donna? L’abbiamo chiesto a Valeria Orlando, fondatrice di VOR Make-up


“Che stagione sei?” è ormai una domanda comune al pari di “come stai?” o quasi. Da tempo l’armocromia e i colori hanno smesso di essere una disciplina apprezzata e amata solo dalle patite di moda, per diventare un argomento di conversazione tra i più gettonati.


Donne Estate Soft, Primavera Brillante, Inverno Profondo o Autunno Assoluto si confrontano sulle loro analisi, sui cambi di guardaroba, ma anche sulle convinzioni, errate o corrette, che avevano prima di incontrare la loro armocromista o consulente d'immagine. Dal "nero che sta bene" a tutte alla paura di indossare tinte brillanti pur rendendoci inconsciamente conto che ci donino, il colore è un elemento onnipresente nelle nostre vite.

VOR Make-up psicoarmocromia

Ma la vera domanda è: possono bastare quattro stagioni, seppur declinate in più sottogruppi, a definire una donna? Secondo Valeria Orlando, fondatrice di VOR Make-up, consulente d'immagine e beauty director, no.


La nascita della Psicoarmocromia


"Analizzare i soli colori esteriori di una donna, nella mia esperienza, non basta. Una donna è certamente fatta dei suoi colori esterni e di ciò che la valorizza, tanto nell'abbigliamento quanto nel make up, ma non solo. Ogni donna è fatta, anche e soprattutto, della sua personalità e del suo mondo interiore. E anche questi hanno dei colori altrettanto importanti nell'analisi di ogni donna".


"Mi sono avvicinata al concetto di colori della personalità durante il periodo Covid.Come tutti, mi sono trovata con molto tempo a disposizione, che ho impiegato per studiare e approfondire argomenti che mi stavano a cuore. Le stagioni, per me, sono molto limitanti. Per me i macrogruppi sono già sei, di partenza, perché io considero le persone come chiare, intermedie e scure, ma anche solari (calde) e lunari (fredde). Ma nemmeno questo bastava. Mi sono spesso chiesta: e se la personalità stessa di ogni donna avesse un colore?".


"Il colore, come sanno tutte le persone che mi conoscono, è sempre stato fondamentale nella mia vita. L'ambito che sento più mio è quello della moda, ma ho avuto la fortuna, fin da piccola, di avere a che fare con l'arte. Dal cinema, alle mostre, fino al balletto, l'espressione artistica è una parte integrante della mia vita, tanto che molto del mio lavoro da make up artist è anche artistico. In una delle mie tante vite, mi sono trovata a passare da outfit quasi esclusivamente neri e rigorosi - molto milanesi, per intenderci - a rendermi conto che la mia persona, il mio intimo, scoppiassero di colore. E questi colori, poi, sono venuti fuori di conseguenza.

Nel corso di questi anni, quando ho inizato ad approfondire sempre di più il concetto di psicoarmocromia, mi sono resa conto che per molte donne è lo stesso. Spesso c'è un timore inconscio a tirare fuori i veri colori del nostro io".


"Ho approfondito l'argomento studiando la psicologia del colore di Max Luscher e applico i suoi concetti durante le interviste conoscitive con le clienti. Naturalmente, parlare di colori della personalità significa indagare l'intimità di una persona, quindi è importante avvicinarsi con il massimo rispetto dell'altro. Ma quando si trova la combinazione tra colori esterni ed interni, ecco, quella è la vera magia.

O come dico sempre io, non è megia, è psicoarmocromia!".

VOR Make-Up masterclass Psicoarmocromia

Per saperne di più sulla Psicoarmocromia e vedere le analisi di Valeria Orlando, clicca qui.


La Masterclass in Psicoarmocromia


Per approfondire l'argomento, il 24-25 marzo 2024 si terrà la prima masterclass in Psicoarmocromia tenuta da Valeria Orlando.

La Masterclass si terrà a Milano nella sede di Vor Academy in via Gola 4 e si comporrà di nozioni teoriche e simulazioni pratiche d'intervista.

Per ulteriori informazioni clicca qui.






20 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page